L’ennesimo blog di fotografia?

Prima di cominciare ci tengo a precisare che qui NON si parlerà di: megapixel, dimensione dei sensori, Raw VS Jpeg, risolvenza, profondità di campo, bokeh o semplicemente sfocato, fotodiodi, tempi di scatto, diaframmi, sensibilità iso, sotto e sovra esposizione, timbro clone o più in generale fotoritocco (benché ne faccia uso), rumore digitale, otturatori, sistemi reflex VS sistema mirrorless, micromosso, shutter lag ecc. ecc. ecc.

Ok… ma quindi?

Fatta questa premessa, quello che rimarrà saranno le mie foto. E quando possibile, le motivazioni di un scatto, ammesso che io riesca a ripescarle nella memoria.

Da tempo però accuso uno smarrimento nel rapporto con la fotografia. E’ una cosa abbastanza comune tra chi pratica questo hobby. Di solito si abbandona la fotocamera per un po’ e ci si dedica ad altro senza pensarci troppo. Io invece  ho sempre voluto capire i perché delle cose. Fortunatamente molte risposte le ho trovate in libri che non parlano di fotografia in senso stretto, ma di come funzionano le immagini nella nostra società.

Ecco, questo blog inizia così: come una ricerca, una sorta di intervista a se stessi lontana dai “like” di facebook: non mi reputo un valido fotografo, tuttavia mi auguro di condividere una visione più intimistica dell’argomentare di fotografia.